Bec d’Ovaga – 1° maggio 2022

Sperando nel bel tempo, domenica 1° maggio andremo al Bec d’Ovaga (o Res di Varallo) in Val Sesia – Dislivello: 800 m; Durata: 2h+1,5h, Difficoltà: E

Con l’auto, poco prima di attraversare il fiume Sesia in prossimità di Varallo (VC), si svolta a sinistra seguendo le indicazioni per Crevola. Prima di Crevola, si svolta nuovamente a sinistra per Parone e quindi si sale in auto fino all’Alpe Casavei (809m), alpeggio con numerose case, dove termina la carrozzabile.

Trascurando la sterrata, si prosegue su mulattiera (sentiero 605), poi, lasciando nel prato sulla destra il percorso 603, si procede su sentiero al margine del prato stesso e si passa il Rio di Casavei.

Si sbuca sulla strada sterrata di servizio Casavei-Alpe Campo alla Sella di Taglione, 986m, e la si segue sino all’Alpe Campo, 1090m, dove si incontra il bivio con l’itinerario 603a per l’Alpe Baite e Il Pizzo.

Continuando sul sentiero 605 si sale in un bosco di conifere, si oltrepassano i ruderi dell’Alpe Volpera, 1130m, si supera una scala scavata nella roccia, si guada il Rio del Campo e si arriva all’Alpe del Pastore o Alpe Res, 1216m, caratterizzata da un grande tiglio, una cappelletta ed una bella fontana in pietra.

Si continua a salire lasciando a destra il bivio per l’itinerario 604, si guada il torrente Riale, si procede a tornanti sino a giungere al Rifugio Spanna-Osella, gestito dalla Sezione Valsesiana dell’Associazione Nazionale Alpini.

Passando tra la cappelletta e il rifugio, in pochi minuti si guadagna con un tratto ripido e un poco esposto la vetta della Res o Bec d’Ovaga, 1631m, splendido punto panoramico.

Il percorso per il rientro prosegue invece sull’itinerario 604, il cui bivio si incontra poco prima di raggiungere dell’Alpe del Pastore.

Il ritrovo è programmato per le ore 6.50 presso il parcheggio del centro commerciale di Malgesso. L’organizzatrice è Irene Ielmini cell. 3452845402